Archivio blog

venerdì 11 gennaio 2013

11º Giorno
11 - 01 -13
Percorso : Parque National Torres del Paine (Rio Serrano) - Laguna Amarga 60 km

Vento da paura!
Sono massimiliano, mio fratello ha telefonato dicendo che sta bene e di scrivere di "quello là" che anche oggi e ieri gli ha dato del filo da torcere. Appena potrà aggiornerà lui stesso il blog.
Ciao

6 commenti:

Isalma Pighetti ha detto...

Massimiliano, grazie per le notizie, questo ci rassicura! Mauro stai bene e tieni duro. A presto. Isalma

Mirco ha detto...

Ciao Massimiliano, avevo interpretato bene la situazione ma non ti nascondo che un pizzico di ansia c'era. Dio sia lodato.
Mirco

PS. Vai Grande Mauro mai come ora l'appellativo di "Recorrido Solitario" ti appartiene.
Suerte Amigo

Giancarlo Maini ha detto...

Caro mauro, una vecchi canzone recitava "Vento, vento portami via con te, raggiungeremo insieme il firmamento..." Tu, più modestamente, ti accontenti di meno. Dillo ai tuoi AMICI vedrai che ti daranno una mano. Il mio ginocchio pizzica parecchio, mi auguro a vantaggio del tuo. Ti abbraccio. Giancarlo

Mirco ha detto...

Buongiorno Mauro, sei nuovamente localizzato dal GPS, vedo che stai uscendo dalla zona del Parco Torres del Paine per poi rientrare in Argentina e puntare su El Calafate.
Ho saputo che il vento ti ha creato non pochi problemi probabilmente dovuti al fatto che risalendo delle vallate strette il suo vigore si moltiplica. E va be', del vento sapevamo altrimenti......sarebbero capaci tutti.....Credo che adesso il nemico peggiore sia la fatica perchè sei partito, tuo malgrado, con difficoltà create da "quello là" decisamente superiori a quelle che hai sperimentato due anni fa, quindi....facile a dirsi....cerca di recuperare al massimo, cura l'alimentazione e, se ce la fai, riposa comodo. Il viaggio è lungo, non ti preoccupare della tabella di marcia, le occasioni per recuperare ci saranno quindi non strafare. Aumenta il numero delle vaporizzazioni sui capi e indossali il più a lungo possibile, se ti è possibile, e hai ricambio, anche giorno e notte.
Aspetto con ansia di leggerti e sapere come è stata l'esperienza di questa "due giorni" che poteva essere "Ludico-turistica" e che invece.........ma spero e credo che ne sia valsa la pena, credo che là, nella solitudine e nella fatica/sofferenza, hai trovato quelle sensazioni che cerchi nel tuo viaggiare.
So che il ginocchio va molto meglio, d'altronde vedo che per Giancarlo il problema aumenta e...di conseguenza...
Scusami se mi dilungo tanto, ma mi manca una chiacchierata con te e allora approffitto della penna elettronica per trasmetterti tutta la mia "partecipazione", tu sai come mi piacerebbe pedalare al tuo fianco come facciamo nella tua Versiglia quando il lavoro ed il tempo ce lo permettono.
Buona pedalata amico mio e che oggi il vento ti sia amico.
Un abbraccio.
Mirco

sabina federigi ha detto...

ciao Massimiliano condivido i ringraziamenti! Sono felice di vedere che Mauro è di nuovo sul gps! Speriamo che oggi faccia buon viaggio!

paolo paolo ha detto...

buona continuazione del tuo splendido cicloviaggio