Archivio blog

giovedì 24 gennaio 2013

24•Giorno
24 - 01 - 13
Percorso: Gobernador Costa - Esquel 194 km

Hollà!!!
Con mia sorpresa sono ad Esquel! Ieri sera pensavo... Domani è già tanto se arrivo a Tecka distante 85 km con questo vento.... Invece dopo 15 km di contro vento, piano piano ha perso forza fino a diventare amico mio... E se il giorno di Rio Serrano è stato il giorno più difficile questo è stato quello più facile! Il panorama comincia a cambiare, non più deserto puro ma adesso contornato dalle montagne... Esquel è una grande cittadina, ho preso l'unici copertoni che avevano per la mia bici, il 23 ancora più fini... Portaborse impossibile trovarlo, sto pensando ad una spedizione dall'Italia.. Sono in un hotel, buono ed ora vado a mangiare il cordero/pecora e tutto và... Durante la pedalata vorrei dirvi molte cose e poi dopo forse parlo sempre di "quello là".... A domani!!! Ciao

6 commenti:

Isalma Pighetti ha detto...

Mauro sono contenta che oggi il vento sia stato dalla tua, come un amico che sente ti debba qualcosa per aiutarti nella tua missione. Magari ci tiene anche lui a fare la sua parte, a dare il suo contributo a te socio dell'AIPK…chi può dirlo? A domani amigo!
PS: per il portaborse...può essere un'idea quella di richiederla dall'Italia...

Mirco ha detto...

Buongiorno Mauro, non mi ero sbagliato, giornata da incorniciare, che tu sia arrivato ad Esquel è stata una sorpresa. Oggi punterai su El Hoyo anche se la distanza è notevole. Il meteo è incerto, verso metà giornata potresti incontrare dei temporali, il vento non dovrebbe infastidirti ma il caldo potrà arrivare anche ben oltre i 32 gradi. Comunque finalmente arrivi nella valle dei laghi e ti stai avvicinando al Cile per salutare definitivamente la Patagonia. Credo che se anche a San Carlos non trovi il portapacchi la soluzione Italia sia da valutare. Gestisciti al meglio (superfluo ricordartelo ma altrimenti che ci sto a fare io qui?.....), non strafare se trovi condizioni non favorevoli. Stai continuando a salire, spero che ti adatti velocemente alla quota che ti accompagnerà per un lungo tratto. Buona giornata.

sabina federigi ha detto...

Caro Mauro abbiamo visto che avevi le ALI ai piedi! Sei stato strepitoso! Sappiamo che hai tante cose da dirci ,ma anche quelle poche che scrivi a noi bastano per farci sempre sentire con te! Continua così che vai come sempre alla grande! un saluto Sabina e famiglia

MARIA MASTAI ha detto...

bueno ! Che bello sapere che la giornata è andata bene e che sei arrivato in città e potrai avere un letto per riposare meglio . Spero che quello là faccia giudizio . Segui i consigli dei tuoi amici che da atleta saprai che sali minerali e potassio devono essere compagni di viaggio . Buona serata !

Giancarlo Maini ha detto...

Caro Mauro che felicità sentirti sereno e in forma. Per il portapacchi arriva a El Hoyo, lì troverai uno che te lo sistemerà alla perfezione. Abbi fede, te lo dice uno che viaggia a caffè,orzo e cappuccini amari come il fiele e 'pretende' la riparazine. Ciao amico carissimo. Giancarlo

Mirco ha detto...

Ciao Maurino, sono appena rientrato dal lavoro, giornata intensa anche per me e sopratutto non ho potuto seguirti come faccio di solito. Vedo con piacere che hai raggiunto El Hoyo e spero che non hai preso acqua (dal cielo ovviamente). Vedo con piacere che il GRANDE Giancarlo ha deciso di cimentarsi in un'arte ancora più complicata, e, se anche questa volta ci riesce bisogna che gli riserviamo una "dedica speciale". Mi auguro che tutto giri alla perfezione e che domani riesci a raggiungere San Carlos...e poi...le Ande!!!!!! Una parola piccola, ma un grande significato e sopratutto grandi montagne. Conosci la mia grande passione per il ciclismo quindi capirai benissimo il mio stato d'animo e il rispetto per quelle famosissime cime che nelle prossime settimane andrai a sfidare. Ti auguro un buon e meritato riposo mentre io aspetterò trepidante di leggerti.