Archivio blog

mercoledì 27 febbraio 2013

57• e 58• Giorno
26-02-13
Percorso: Camana - Atico 138 km

27-02-13
Riposo Stomaco sottosopra.

Carissimi,
Il Perù mi ricorda tanto la Bolivia....Stessa povertà (un pò meno), stesse condizioni gli hotel, le comode/ ristoranti, il gallo ogni presente, e per me difficoltà a mangiare correttamente per fare km... Ieri sera pessima notte, ho preso il pesce...per uscire dal solito pollo e riso, mi è rimasto sullo stomaco... Una notte da incubo... Insulina avevo fatto la quantità come sempre, ma il mio stomaco non integrava più... E rfiutava tutto, sono ricorso al glucagen (serve per il trattamento immediato di ipoglicemia), dopo la prima iniezione è salita la glicemia a 94 mg, poi ri è iniziato a calare.... Seconda iniezione e piano piano.... Notte da incubo.... Intanto stamani ho cambiato Hotel, uno dei migliori.... Fino a mezzanotte canti e balli... Poi farmacia x modo di dire.... siamo abituati troppo bene in Italia.  Oggi al momento sono andato avanti con un thè e qualche gelato... Qui non c'è banca per il prelievo di denaro, varie telefonate in Italia per farlo inviare, sicuramente anche domani stó fermo... Dimenticavo.... Sulla cartina sembra costa... Tutt'altro, sali scendi da montagne russe....
Perù=Bolivia!
Pazienza e domani sarà sicuramente un giorno migliore!
Ringrazio Dio, "l'ho cercato e mi ha risposto".
Le cose più belle sono quelle più difficili, bisogna lottare senza mollare!
Ciao, hasta luego, hola'!
Mauro

5 commenti:

Mirco ha detto...

newradd402Ciao Maurino, adesso capisco perchè non si spostava il segnale, eri fermo. Senz'altro il pesce non era fresco e adesso per qualche giorno sarà difficile. Credo che riposare anche domani sia la soluzione migliore. Per l'alimentazione attaccati al riso, non rischiare altri alimenti se non sei in una cittadina di turismo o in una grande città. Il perù e senz'altro molto povero, molto più del Cile, probabilmente sul genere della Bolivia come ricorderai dal tuo viaggio precedente, ma temo sia così anche in Equador, in Colombia e in tutti i paesi dell'America Centrale, la situazione migliorerà parzialmente in Messico (ma solo in alcune zone) quindi preparati anche psicologicamente a vedere tanta povertà. Di bello c'è che dovunque passerai sarai una festa per chi ti vede, e questo ti darà ancora più forza per proseguire nella tua fantastica impresa. Mi raccomando non avere fretta di ripartire, prima ristabilisciti bene. Cerca, in quella specie di Farmacia, dei fermenti lattici, che ti aiuteranno a ristabilire più in fretta l'equilibrio gastrico. Se ti piace, oltre al the, bevi caffè, stai lontano dal latte. Se trovi del pane può essere l'alimento più sicuro e quando stai meglio mangia del cioccolato fondente. Stai molto attento anche all'acqua, non ti fidare delle fontane, se la trovi usa solo acqua minerale, magari costa un poco, ma è meglio che avere problemi con lo stomaco. Spero di essermi ricordato di tutti gli accorgimenti più importanti, ma ti ripeto non mangiare pesce se non sei in un ristorante affidabile. Ritengo comunque che se trovi pasta è l'ideale o in alternativa riso e pane. Lo so che non è un gran menù ma tant'è. Per quanto concerne i percorsi ti avevo un poco preparato ma da come li descrivi direi che le cartine sono parzialmente affidabili, ho difficoltà a capire le pendenze, comunque, e non ti voglio spaventare, sappiamo bene tutti e due che fino a Medellin.....pianura ce ne' poca.
Dai Campione, coraggio, non potevamo certo pensare che tutto filasse liscio fino a Prudhoe Bay.
Buon riposo, a domani.

Giancarlo Maini ha detto...

Caro Mauro, leggo con dispiacere del tuo stomaco ballerino proprio oggi, giorno del mio 78/mo compleanno. Rubo il mestiere" a Mirco e questa volta un consiglio te lo do io: prendi tutto il tempo che ti serve per tornare in forma, alla "classifica" ci penserai al momento giusto. Qui sono le 22,15 del 27/2 e una mia preghierina speciale te la garantisco. Giancarlo

MARIA MASTAI ha detto...

caro mauro mi dispiace riguardati . Ti auguro di passare una notte migliore e di riprenderti non farci preoccupare . Sono ormai quasi due mesi è hai già percorso 7000km è un record . Dai atleta non mollare siamo con te . Mi raccomando ciao.

Mirco ha detto...

Ciao a tutti, oggi, anzi pochi minuti fa, ho sentito Mauro, sta molto meglio e domani riparte. Ringrazia e saluta tutti. Ne approffitto per fare, anche a nome di Mauro, gli auguri a Giancarlo. Se guardate le foto che ha postato vi renderete conto della fatica che deve sostenere, i panorami vicino alla costa vi fanno vedere dei tratti di strada che salgono in pochi km. a 3/400 mt. di altitudine per poi ripiombare sulla costa e quindi a livello del mare, e la strada è tutta così perchè tra una salita e l'altra non ci sono tratti pianeggianti e questo rende molto più faticoso il pedalare. E anche domani la musica sarà la stessa. Coraggio Maurino, come ami dire tu domani ci si riprova, buon riposo e buona pedalata per domani.

sabina federigi ha detto...

Caro Mauro Ora capisco perchè vedevamo il gps sempre fermo! purtroppo nella mia ignoranza ho pensato che non funzionasse e non che tu ti sentissi male! e di questo sono dispiaciuta.Anche se ho pregato per te l'avrei fatto in maniera più intensa! Cerca di rimetterti e fatti delle buone riserve di carboidrati, anche perchè per qualche giorno avrai i residui delli ipo! Spero nella tua intelligenza e nel tuo buon senso per la tua incolumità. per il resto DIABETES NO LIMITS! Ciao Sabina e famiglia Grazie!