Archivio blog

venerdì 15 marzo 2013

73•Giorno
14-03-13
Percorso: Sullana - Mancora 147 km

Hola'
stò lasciando il Perù... Un popolo povero ma sempre con il sorriso appiccicato sui volti... Anche oggi appena arrivato a Mancora holà, holà, ti vogliono aiutare a cercare l'hotel e poi e "marijuana" vuoi? Sorridendo naturalmente!Poi mi fermo per gustarmi qualche ghiacciolo (notte ha piovuto ma poi molto caldo) e parlando, parlando... L'ultima  domanda, tu diabete no marijuana eh? Eh no diabetico eh... Si vede che siamo al confine con l'Ecuador ... Non voglio  dire che l'Ecuador è droga ma racconto quello che mi è successo appena arrivato... Ma penso che l' Ecuador si distinguerà per altre cose e belle!
In hotel cambio di un'altra raggio ruota e siamo al terzo.
Ora vado in un ristorante gestito da un Italiano...
Hasta luego e manana se tutto và adios Perù!

5 commenti:

Mirco ha detto...

Ciao Mauro,
buona giornata e buona pedalata, intanto metto la sesta perla alla collana con su scritto "Deserto de Sechura" e ti preannuncio che la settima sarà Quito. Se non hai intoppi oggi sarà Ecuador, goditi ancora la pianura perchè da El Triunfo si salirà sulle Ande ed avrò modo di fare capire a chi ti segue che toccherai il cielo...in bicicletta. Grande Maurino, cerca di dormire e recuperare il più possibile, la stanchezza quando viaggerai per diversi giorni in quota non deve farti compagnia.
A presto amico mio

sabina federigi ha detto...

9000 km di tanta volontà! E con il Perù avremo tanta nostalgia di quei sorrisi pieni di umanità che dalle foto abbiamo visto con il cuore in mano vista la loro situazione economica e la loro situazione di analfabetismo. Ma siamo pronti a nuovi orizzonti senza niente dimenticare! aspettiamo l'Ecuador che è alle porte, stai attento. un abbraccio sabina e famiglia (qua nevica di nuovo!)

sabina federigi ha detto...

Grande Mauro hai superato il confine!!!! sei miticooooo!!! Buon riposo! A domani Sabina

Mirco ha detto...

Hola Mauro, il Deserto superato ieri, i 9000 Km. scanditi puntualmente da Sabina poche ore fa, ed ora davanti a te il Confine Perù-Ecuador, sei semplicemente fantastico, e per fortuna che sei stanco....altrimenti nemmeno il GPS riuscirebbe a seguirti. Per domani il tempo continua ad essere perturbato con possibilità di pioggia, temperature sui 27-30°, vento quasi nullo. Goditi questi ultimi kilometri di pianura che percorrerai fino ad El Triunfo. Finalmente pedali nuovamente tra il verde, hai abbandonato i paesaggi brulli,pietrosi e sabbiosi che dti accompagnavano dal Cile. Per un paio di giorni sarà campagna poi, salendo sulle Ande, diventeranno foreste e prati. Riposa Mauro che presto si va in quota e speriamo che il tempo migliori perchè in quota sta piovendo copiosamente ele temperature sono di 10° e tu, come ho visto dalle ultime foto, sei decisamente dimagrito ed il freddo ti è nemico. Ma vedremo, deciderà la Provvidenza Divina, e tu, ne sono certo, ti farai trovare pronto ad ogni situazione. Buon riposo amico mio e da domani dosa al massimo le energie.

Isalma Pighetti ha detto...

Ehi Mauro!…I nostri complimenti per essere arrivato in Ecuador….evviva il nostro campione!!!! Sei mitico. Spero che la cena di venerdì al ristorante italiano sia stata di tuo gradimento e tu abbia potuto ri-assaggiare qualcosa della nostra patria, quei sapori che da un paio di mesi non provavi più. Questa mattina pensavo ai guanachi...che in una tua foto attraversavano la strada...eh si, perchè questa mattina molto presto (ore 04,30) mi trovavo poco lontano da casa in auto, ed ecco che all'imbocco di un rettilineo mi si presenta una scena un poco inaspettata....un gruppetto di piccoli di cervo che attraversa la strada proprio davanti a me!!!! Era buio, e li ho visti mentre puntavo dritto con i fari...potevano essere sette-otto...e meno male che andavo a piano....infatti poco prima avevo percepito che era meglio, sopprattutto in quel punto, rallentare un po'....La provvidenza quando serve c'è! Mauro riposati, che così Mirco e tutti noi siamo contenti e ...abbi cura di te. Ciao e buona domenica! Ps. da Sabina nevica, qui vento freddo tagliente e tocchiamo i 3 gradi sopra lo zero.