Archivio blog

domenica 17 marzo 2013

75•Giorno
16-03-13
Percorso: Arenillas - La Troncal 195 km

Holà,
secondo giorno in Ecuador e 2 giorni bellissimi con il popolo Ecuadoreno... Gran chiacchieroni, molto aperti, ti fermi e ti circondano, sulla strada saluti, ti chiamano, ti sentì accolto. Il viaggio, il diabete, perchè... "Locho" (matto) lo dicono molti scherzando.... Sono forti questi Ecuadoriani!
Oggi ho incontrato un Australiano che è partito dalla Colombia e arriva a Salta in Argentina. Condivisione e concordi pienamente sull' estremità unica della Patagonia (lui l'ha fatta tre anni fà)...E si ricordava bene i 350 km di niente dopo Tres Lagos...
Simile può essere la sua terra l'Australia e l'Alaska...
Il paesaggio è cambiato non più l'alternanza del deserto e campi coltivati ma foresta e distese immense di bananeti...alternati da piantagioni di cocco. Molto buono l'acqua di cocco che si beve con una cannuccia. La comida è molta buona e il piatto tipico è riso con fagioli...
Giornata nuvolosa con temperature miti, ideali per me... Il mio umore, fisico e altro cambia il meglio... È la mia stagione...
A domani, Quito di avvicina, sarà importante esserci per il 20 per le ore 12:00 dove mi attendono Ambasciatore Italiano, Console e.... Ciao e buona Fomenica!
P.S. Oggi ho sbagliato strada facendo 20 km in più che rabbia, che si è scremata quando sono tornato al punto della deviazione.... Non un cartello, niente, anzi la strada che ho preso per venire quà sembra una via secondaria ma è sempre la Panamericana...

4 commenti:

Mirco ha detto...

Ciao Mauro,
dalle tue parole si legge lo stato d'animo e il benessere che nuovamente ti sorreggono. Direi che fisicamente hai superato il problema avuto e che psicologicamente il nuovo paesaggio ti aiuta. Per il 20 a Quito penso proprio che non ci saranno problemi, mancano circa 400 Km. e tu solo oggi ne hai macinati quasi 200 quindi secondo me per martedì 19 sarai a Quito. Oggi comincerai a salire la cordigliera delle Ande Ecuadorenie e per arrivare a Quito dovrai superare un dislivello di 2800 mt. Troverai salite molto lunghe ma non dovresti avere problemi con pendenze molto elevate, dovrebbero essere salite abbastanza pedalabili, ma sarà costantemente salita. Come ti ho già accennato il meteo purtroppo non è buono, troverai pioggia, ed in certe zone non poca, ma soprattutto troverai temperature decisamente fresche. Sarà la Provvidenza Divina a decidere e non ti nascondo che sto pregando perchè ti aiuti, il freddo in quota sarebbe il peggior compagno di viaggio per te. Comunque "l'amore crede nell'impossibile" ed ho già detto tutto. Anche io, nel mio piccolo se riferito a te, sto uscendo per una bella pedalata, vado a fare la Gran Fondo delle Valli di Comacchio, circa 140 Km. e per un "vecchietto" come me sono comunque una bella prova (anche se tutta pianura ci sarà comunque vento che la renderà impegnativa) e sarà l'occasione incontrando centinaia di amici di portare il tuo "messaggio" al mondo dei ciclisti, sono sicuro che da questa sera si aggiungeranno in tanti a seguire la tua impresa che in fondo è quello che vogliamo tutti, che se ne parli e che si capiscano i grandi messaggi di amore, umanità, solidarietà che girano sotto le tue ruote. Un grande abbraccio amico mio.

sergio ha detto...

Carissimo Mauro, vedo con piacere che l'umore é molto buono e questo é un bellissimo segnale. Penso anche io che i 400 Km che ti separano da Quito li affronterai come si suol dire con il "VENTO IN POPPA"!!!! Per il resto vedo che stai trovando strada facendo sempre una buonissima accoglienza e questo pensa ti stà rendendo il viaggio sempre più piacevole.Ciao Mauro e a domani.Sergio

Isalma Pighetti ha detto...

Caro Mauro, volentieri leggiamo che tutto sta andando per il verso giusto….di banane per il potassio ne hai a volontà….noci di cocco squisite. Oggi hanno definito il Papa Francesco semplice e straordinario…..oserei dire proprio come te! Oggi era la domenica della misericordia e del perdono; dice il Papa: Dio non si stanca mai di perdonarci....siamo noi che ci stanchiamo di chiedere il perdono...Sante Parole! Mi piace immaginare che il Buon Dio vegli costantemente su di te, e la Madonna è sempre al tuo fianco, ti aspetta ad ogni tappa del tuo percorso. Il popolo Ecuadoriano già ti vuole bene. Via campione, sempre avanti. Buon riposo!

sabina federigi ha detto...

Immaginavo che ti saresti trovato bene con questi nuovi" chiacchieroni" Che sei un pò matto lo pensiamo anche noi! Vai con fiducia che sicuramente alle 12.00 sarai a Quito e terrai alto il nostro messaggio con le autorità! un abbraccio a presto e grazie di tutto! Sabina e famiglia