Archivio blog

giovedì 21 marzo 2013

79•Giorno
20-03-13
Percorso: Lasso - Quito 81 km

Carissimi,
salito fino a 3500 metri e a valle eccola...Quito!
Programma cambiato, ero in anticipo e così con Mauro Ficarelli e Adriano Boero funzionari dell'ambasciata Italiana ci siamo incontrati nel centro storico di Quito dove abbiamo fatto un pò di foto con pizza e condivisione di vita in attesa delle ore 18:00 dove in ambasciata c'era ad attendermi l'ambasciatore Italiano Gianni Piccato, la Console Franca Bosetti, il diabetologo di Quito Pasquel con una decina di ragazzi diabetici, 4 giornalisti, una radiotelevisione e vari Italiani... Che accoglienza, un    GRANDISSIMO grazie! Sono le 11:00 di qua, è un pò tardi dovrei essere già a letto ma sono dell'idea che quando siamo in buona compagnia compensa la stanchezza e le ore di sonno che perdi...
I "nostri" messaggi di Sport, Salute e Solidarietà hanno la corsia preferenziale quando si incontrano persone gentili e disponibili a mettere del suo a sevizio del prossimo. Grazie!
Domani prevedo di arrivare a Cayambe dove un Signore Ecuadoreno presente oggi molto amico degli Italiani mi ospita.
Ciao Italiani di Quito, dell' Ecuador e d'Italia!
Forza, "L'Amore crede nell'Impossibile" S.M. Kolbe. Crediamoci ogni giorno di più anche noi!
P.s. Oggi cambio del copertone davanti, anche questo cambiato 3/4 giorni fà ma un vetro lo ha trinciato aprendolo senza forare e nuova centratura ruota dietro.

5 commenti:

Maria Angela ha detto...

Ciao Mauro, anche l'incontro con l'Ambasciatore, Console e vari rappresentanti fa parte della storia viva di "una bici mille speranze"! Sono certa che in quell'incontro sono state accese molte speranze nel cuore di chi ti ha incontrato, così come si accendono nel nostro mentre ti seguiamo. Grazie e un abbraccio.
Maria Angela

Mirco ha detto...

Ciao Mauro, sono veramente felice che tu abbia riscosso così tanta "attenzione", vuol dire che chi ti sta attorno sta lavorando bene e sono convinto che ci saranno ottimi risultati. Un tuo primo "successo" è passato sotto silenzio, hai già battuto quella che era la tua distanza massima percorsa perchè sei già oltre i 9.260 Km. della tua precedente impresa. Stai sollevando molto entusiasmo e molta attenzione ma sono convinto che il meglio debba ancora arrivare. Nei prossimi giorni contatterò Sergio per cominciare a pianificare il "supporto" dei ragazzi canadesi di cui ti avevo parlato, c'è tempo ma prima si pianifica e meglio andranno le cose. Sono orgoglioso di "lavorare" per il tuo progetto e quello di Marta e tutta l'Associazione Padre Kolbe e sono anche orgoglioso che tu, un paio di anni fa, mi abbia accordato la tua preziosa amicizia. Buona giornata e buona pedalata.

MARIA MASTAI ha detto...

Grande Mauro ti meritavi davvero una bella accoglienza a Quito ! La tua missione è meraviglioso e giorno per giorno ci insegni e trasmetti a tutti noi la semplicità, la tenacia e il coraggio che ti caratterizzano . Grazie ancora per quello che fai 1 Guardavo le foto dell'Ecuador e mi ricordano l' Africa : il paesaggio, che la calma che si vede nei lavoratori che sicuramente non sono stressati , la carne arrostita all'aperto ( non so se anche svolazzano intorno mosche in quantità ) . Che impresa ragazzo ! Spero che abbia potuto riposare bene e anche stasera l'alloggio sarà bueno . Ciao amigo !

sabina federigi ha detto...

Evvai grande Mauro e grazie a tutte le persone che ti accolgono con calore perchè di te porteranno un grande ricordo! Sai a guardare la cartina fa un pò impressione vedere dove sei già arrivato! Tra poco sarai in cima all'America del Sud e i tuoi sforzi cominciano ad avere un grande eco...Riguardati che il viaggio è ancora lungo e hai ancora tante esperienze da fare! un abbraccio Sabina e famiglia

Mirco ha detto...

Buona sera Mauro, credo tu sia già arrivato a Cayambe e fai bene a prenderti una giornata speciale. Presumo che domani vorrai arrivare a Tulcan, praticamente al Confine con la Colombia anche se la distanza è impegnativa (circa 150 Km.), dipende da quanta salita ci sarà e dal meteo. Ho verificato, il meteo è lo stesso di questi ultimi giorni, cielo nuvoloso, probabilità di pioggia al 50-60%, temperature tra i 10 e i 14°, vento quasi assente. Dalle cartine dovresti avere una prima salita poco dopo la partenza, poi una seconda dopo Ibarra che sembra molto lunga. Poi dopo Sant'Isidro fino ad El Angel una terza salita (arriverai a quasi 4000 mt.) poi ci dovrebbe essere una lunga discesa fin quasi a Tulcan (appena sotto i 3000 mt.). Da El Angel a Tulcan sono circa 45 Km. e gran parte dovrebbero essere in discesa. Che ti posso dire ancora, speriamo che non piova, divertiti in questi spazi incredibili a quote vertiginose, e, se arriverai a Tulcan, sarai praticamente a pochissimi Kilometri dal Confine con la Colombia...il film continua.