Archivio blog

sabato 20 aprile 2013

109•Giorno
19-04-13
Riposo

Holà,
finalmente il tanto atteso incontro con Marta Graziani e Padre Sebastiano è avvenuto oggi (ieri sera hanno avuto qualche problema con il traffico e stamani in dogana...).
Beh che dire? Personalità entrambi di grande fede che staresti ore a sentirli a raccontare e a confidarti...
Sono andati via da poco, poche ore insieme ma rimarranno indelebili... A parte i miei racconti, Padre Sebastiano (da più di 40 anni al servizio di Dio in Brasile) mi ha parlato di quanto c'è da fare per "La Città della Speranza" e sopratutto di quanto ci ama Dio e di quanto noi con "Gioia" possiamo fare per il prossimo e per noi... Marta sempre con la sua carica e il suo affidamento a Maria, mi ha spiegato un pò l'andamento della raccolta fondi, della divulgazione dei nostri messaggi e sopratutto mi ha portato
"TUTTI" i vostri saluti!
Ci sono momenti che vorresti fermare l'orologio, questo era uno di quelli... Al punto che eravamo presi dalla conversazione che avevamo ordinato il pranzo al cameriere (ma lui non aveva capito bene) che dopo quasi un'ora ci accorgiamo che forse bisogna riordinare al cameriere...
E dopo la benedizione ci siamo salutati... Irreale... Come sembra irreale il prossimo obbiettivo... Città del Messico... Altro incontro... La Virgen de Guadalupe....
Grazie Padre Sebastiano, grazie Marta e grazie a tutti voi, nessuno escluso!
Vamosssss! Hasta manana.

6 commenti:

Mirco ha detto...

Buongiorno a tutti, Mauro c'è eccome, come fortunatamente esisistono persone come Padre Sebastiano, Marta, e perchè no tutti noi che assieme a loro stiamo vivendo questo splendido viaggio. Credevo fossero dicerie, ma comincio a sospettare ci sia del vero, in certe zone, dove il malaffare è di casa, esistono strumentazioni elettroniche nascoste che oscurano o interdicono i ripetitori dei satellitari. Questo ovviamente non succede per le attrezzature militari, ma per quelle commerciali si. C'è chi vuole muoversi senza essere troppo seguito....e guarda caso, a parte la Patagonia dove c'erano pochi ripetitori e quindi poco segnale, è dalla Colombia che il "problema" spesso si ripresenta. Un antico detto popolare dice che "pensare male è peccato, ma a volte ci si azzecca"....Non ci resta che sperare di essere finalmente fuori da questo "circuito" e rivedere presto il "nostro puntino rosso" che lampeggia. Carissimo Mauro, dici bene, certe giornate non si scorderanno per tutta la vita, e le ore volano via come fossero secondi, ma quello che conta è averle vissute. Adesso si riparte, il film deve continuare, la trama la conosciamo tutti, tu devi pedalare e noi dobbiamo trepidare, pregare, gioire, per sentirci parte integrante di questa splendida avventura. Comincio dal meteo, che temo per i prossimi giorni sarà in fotocopia, caldo, caldo e ancora caldo. Non partire con intenzioni bellicose, la fermata ti ha senza dubbio lasciato qualche scoria, è fisiologico dopo che si pedala costantemente per tanti giorni, quindi ascolta bene il tuo fisico e regolati di conseguenza. Faticare troppo oggi può appesantirti anche per i prossimi giorni, invece se oggi tutto fila per il verso giusto nei prossimi giorni il "motore" non avrà problemi di carburazione. Il percorso, tra l'altro, non è proprio agevole, è tutto un susseguirsi di sali-scendi che caratterizzano i 250 Km. che ti separano da Arriaga, e forse l'ideale sarebbe raggiungerla con due tappe di uguale distanza. Comunque, come dici tu, deciderà la strada. Prossima perla Città del Messico, e tutti e due sappiamo bene che sarà una perla sofferta perchè il percorso è tosto, ma non ci mancano la voglia, l'entusiasmo, la fede. Un grande abbraccio amico mio. P.S. SEI GRANDE MAURO

MARIA MASTAI ha detto...

Spendido ! Insieme a tutti gli amici che ti accompagnano sono contenta di aver ricevuto che il tanto atteso incontro è avvenuto e quale grande gioia sarà stata per te e per Marta . Sicuramente sono incontri ed esperienza che arricchiscono la tua persona già così speciale .Continua così amigo . Tra dieci giorni sarai Guadalupe e come sempre la Madonna ti custodirà in questa grande impresa . un'abbraccio !

Isalma Pighetti ha detto...

Caro Mauro, siamo tutti molto contenti che l'incontro tanto atteso è avvenuto!!! Chissà che gioia hai provato abbracciando la missionaria Marta Graziani e Padre Sebastiano. Siamo pure felici che tutti i nostri saluti ti siano stati recapitati. Penso anche che, con il rifornimento del necessario per misurare la glicemia, dell'insulina e altro, il tuo viaggio possa proseguire nel migliore dei modi. Quindi, come ricorda bene Mirco, non ci resta che... "partire con te sulla bicicletta..." ma per non farti sentire troppo il nostro "dolce peso" ti faremo un regalo: ti doneremo solo la parte migliore di noi, cioè la nostra anima, che ci renderai appena passato il Messico....si si, hai capito bene... questo pezzo di strada tosto lo vogliamo condividere con te, e quando promettiamo una cosa, solitamente la facciamo! Dai Mauro, il grosso l'hai fatto, l'impossibile pure, continua così che vai benone. Gesù e Maria sono sempre con te, al tuo fianco e non ti abbandonano mai. A presto!

sabina federigi ha detto...

MAGNIFICO!!! meraviglioso leggere del tanto atteso incontro! Da brividi!!! Sapere che finalmente hai potuto avere un pò di "carburante buono" in più!!!Tanta umanità, tanta esperienza e tanto amore!!!Arriva anche a noi il calore dell'incontro e la gioa della condivisione e dell'attesa... e che dire la fame era quasi passata ...quasi per miracolo...perchè il resto era più importante! Ogni attimo dedicato alla "PERSONA", al DIALOGO all'ASCOLTO... tutto ciò che potremmo definire l'ESSENZIALE per noi e per gli altri! Ciò che fa il Signore con noi ci PARLA e ci ASCOLTA, sta a noi trasformare il tutto in bene per gli altri e per noi stessi!!! Tu Mauro e Marta e Padre Sebastiano ne siete un esempio. Grazie anche per questo giorno! ciao a presto un abbraccio come ti è arrivato Sabina e famiglia

Isalma Pighetti ha detto...

Caro Mauro, carissimi tutti, finalmente da un'ora il puntino rosso del GPS è tornato visibile !!! Urrà !!!

Roberto ha detto...

Hola'
Caro Mauro,
sono Roberto (papà di Giorgia/DM1) di Torino e ti ringrazio per la tua risposta al mio messaggio che ti ha raggiunto ai confini dell'Honduras 1 settimana fa.
E' così che ora sto, su tuo consiglio, scrivendo in copia a Marta e all'ufficio comunicazioni AIPK, poiché l'argomento coinvolge un po' tutti.
Si parlava di programmazione di tue future comunicazioni/interviste/servizi filmati in USA per render più visibile e proficuo ogni tuo sforzo atletico ed umano, passato-presente e -perchè no?- futuro. Nonchè dell'eventuale organizzazione di possibili incontri con varie delegazioni ed altre associazioni... e non solo per continuare a raccogliere aiuti e consensi. Anche per non rischiare di perdere opportunità ed occasioni uniche in un grande Paese, dalle grandi opportunità ma... che non ti conosce ancora!
Arriviamo subito al punto.
NON posso prometterti ancora nulla, soprattutto perché puoi immaginare tutte le persone ed il lavoro che ci sta dietro, ma...
come ti dicevo ho interpellato la cugina newyorkese che lavora come Video Editor c/o Dan Rather Reports (AXS TV) a New York, producendo servizi settimanali di giornalismo investigativo su argomenti vari. Ovviamente il suo campo di lavoro ruota su questioni socio-politiche particolari ma, mostrandosi molto disponibile, ha cominciato subito ad interpellare alcuni colleghi, presenti e passati (ha lavorato x ABC, CBS ed altre grandi catene televisive). Mi scriveva ieri che la tua impresa ovviamente risulta 'very impressive' e che i colloqui più promettenti sono stati quelli con 1 amico a NY ed un'altro in California che producono servizi di 'Sport Stories' e lavorano per il più famoso canale sportivo americano, la ESPN!!
Questa è la buona notizia, ma veniamo al dunque, le loro successive domande son state: come te la cavi con l'Inglese/Americano?
Esistono versioni in Inglese di libri/trasmissioni TV/interviste/giornali e siti web che han parlato di TE? Apparentemente l'unico sito che a tutt'oggi abbia qualche pagina in 'anglosassone' con sintetiche notizie sul tuo viaggio 2013 è quello su www.kolbemission.org.
Ovviamente hanno i loro interpreti e conoscono i 'canali' per accedere a notizie più dettagliate ma prevedibilmente bisognerà aiutarli almeno con una lista di riferimenti più precisi di quelli che ho già indicato sfogliando il tuo siti personali.
Avete per caso del materiale già pronto? Avete già avuto dei contatti con i Media americani in passato o propedeutici a quelli dei prossimi mesi?
In queste fasi 'orientative' la loro decisione in un senso oppure in un altro potrebbe esser importante e più facilmente 'manipolabile' per i vostri interessi, piuttosto che per i loro... Ritengo sarebbe più corretto anticipare le loro richieste d'informazioni sul tuo conto fornendo almeno alcuni links o riferimenti più autorevoli, piuttosto che lasciarli lavorare disordinatamente.
Perlomeno ho indicato loro il link diretto alle pagine (in italiano) che elencano i filmati e gli articoli della stampa, le tappe già superate, nonché la visualizzazione di quelle future.
Mi fermo qui per ora, anche perché forse riuscirai a leggermi prima del meritato riposo e non voglio privartene inutilmente.

Ti saluto,
insieme a tutti i tuoi amici più assidui, Mirco, Sabina, Maria, Isalma e naturalmente Marta e Padre Sebastiano!
Un abbraccio forte,
da tutta la nostra Famiglia