Archivio blog

giovedì 4 aprile 2013

93°Giorno
03-04-13
Percorso: San Carlos - Santiago 157 km

Hola'
giornata senza lode e senza infamia, molto caldo quello si e non ha piovuto a parte adesso che sto' scrivendo.
Devo sperare un po' nell'acqua.... Ieri sera al ristorante Italiano (Taverna Firenze) bellissima serata, chiacchere con il cuoco Afredo e poi e' arrivato una coppia di Trieste Fabrizio ed Eva con il loro figlio Federico... Eravamo tutti desiderosi di raccontare le nostre storie al punto che una coppia Panamena ci ha interrotto dicendoci di essere piu' silenziosi.... Incontrare Italiani in giro e' sempre bello e poi quando troviamo affinita'... Confermo che Panama (3 mlioni e mezzo di abitanti) la poverta' non si nota, diciamo che e' un paese europeo, alle domande perche' no carretera (strada) tra Panama e Colombia mi rispondono che e' meglio cosi'.... Droga, malvivenze e altro, non amano i Colombiani e si soprendno che io non ho avuto problemi con loro.
A manana, hasta luego Amigos italianos!

4 commenti:

sabina federigi ha detto...

Caro Mauro,sicuramete un giorno da lodare ,perchè 157 km non sono pochi e anche perchè nonostante i giorni che passano la tua vitalità non passa! Si capisce dalla "confusione" che facevate nel ristorante!!! E noi ringraziamo Dio che ti dà tutta questa forza e questa vitalità! Ciao a presto un abbraccio Sabina e famiglia!

Giancarlo Maini ha detto...

Caro Mauro, il tuo diario giornaliero, non mi stancherò mai di ripeterlo,è un prezioso racconto di vita minimale. E così ora so che la povertà di un paese si vede anche dalle galline lungo le strade e che Panama è più ricca perchè la gente è meno gioviale e ti zittisce al ristorante: la spocchia dei ricchi contro l'allegria dei poveri!
Carissimo,continua a regalarmi queste 'pillole' di vita che, di volta in volta,condivido con i "ragazzi" del gruppo.Tutti loro, in ogni occasione di incontro, mi chiedono di te e della tua meravigliosa avventura e ti stringono con me in un grande abbraccio collettivo. Giancarlo

Mirco ha detto...

Ciao Mauro, vedo che la parte più difficile della tappa l'hai già superata, quindi credo che arriverai sicuramente o a San Juan o a San Felix, quindi domani arriverai al confine col Costa Rica e quindi preparo la nona perla. Sarà una tappa nel complesso pianeggiante con qualche dislivello ma niente di significativo. Cielo prevalentemente nuvoloso con probabilità di temporali e temperature tra i 32 ei 35°. Molto caldo e molto umido, mi raccomando bevi frequentemente ed alimentati con attenzione. Buona serata e che domani sia una giornata positiva, ti aspetto in Costa Rica.

Isalma Pighetti ha detto...

Mauro sei una forza della natura! Niente ti spaventa, macini e macini chilometri senza lamentarti mai di niente, ma come fai!!!! Ogni giorno nonostante la fatica, il caldo, l'umidità continui il tuo viaggio, la nostra missione...sei un esempio di forza, tenacia, costanza per tutti. Noi tutti insieme non saremmo in grado si fare nemmeno la metà di quello che fai tu, assieme ai tuoi inseparabili compagni di viaggio. E lo fai sempre con il sorriso, la tua carta d'identità. Continua così...noi ti seguiamo sempre, anche se tu non ci vedi. A domani, al di là del confine.